Nautica

Gian Burrasca adora da sempre tutto ciò che ha a che fare con il mare e con l’acqua in generale. A 3 mesi ha cominciato il suo primo corso di acquaticità; a 4 è partito con noi per il Mar Rosso, ha fatto il primo bagnetto sulla barriera corallina e ha partecipato a  un full day in barca. A 5 ha fatto i 25 m nella piscina olimpionica profonda 5 m… coi braccioli, è ovvio, ma in perfetta autonomia (con la sottoscritta alle calcagna)! A 11 mesi, in Grecia, ha deciso di fare il suo primo bagno da solo… e ha gattonato sereno verso il mare fino a che l’acqua non gli è arrivata alla bocca. Stesso periodo e stesso luogo, vedendo Lui che lo chiamava dalla piscina, vi si è tranquillamente tuffato. A 22 mesi, in Sicilia, dopo un tour in barca, si è lasciato calare nelle cristalline acque del Mediterraneo… salvo poi schizzare fuori a causa del freddo. A 23, in Puglia, aveva già preso l’abitudine di fare la siesta pomeridiana comodamente adagiato nel suo personale canottino.
A casa, poi, non fa che curiosare tra libri e riviste su fauna marina, subacquea e barche (galleggianti e sommerse). Che nella nostra libreria abbondano, vista la passione per il mare che accomuna me e Lui. Ho anche comperato dei libri pop up proprio su quegli argomenti, in modo che possa guardare, toccare e imparare in modo divertente.
Visto questo suo interesse, il momento del bagnetto è l’ideale per le sue sperimentazioni: abbandonate le paperelle dopo pochi mesi, la vasca da bagno si è progressivamente popolata di pesci e imbarcazioni, che lui fa muovere sicure tra iceberg di palline colorate.

POMERIGGIO, ORE 18:00

io (con la testa infilata nel contenitore dei giochi): tesoro… cosa vuoi oggi? Le palline, i pesci o le barchette?
Gian Burrasca (già immerso fino al collo nell’acqua calda e colorata di blu): mmm… bacchette!
io (passandogliele una alla volta): ok… allora… il motoscafo… la barca a vela… la pilotina… e la grande barca da pesca!
Gian Burrasca (prendendole tutte e iniziando a farle sfrecciare nel liquido): vvvvvvvvvvvv… ssssssch… vrom vrom… maaaaaaaaaaaammm…
io: …
Gian Burrasca (fermandosi e guardando con perplessità la pilotina): …
io: che c’è tesoro?
Gian Burrasca (schiacciando la pilotina sul fondo della vasca e aspettando che si riempia di acqua): …
io: ?
Gian Burrasca (guardando soddisfatto la barchetta cha giace nelle profondità): LELITTO (leggi: relitto)!!!
io: !
Gian Burrasca (prendendo la barca da pesca e lasciando che anche quella si riempia d’acqua e affondi): …
io: ???
Gian Burrasca (manovrando l’oggetto con compiacimento ancora maggiore): vvvvvvvvvvvvvvvvvvv… SOTTOMAINO (leggi: sottomarino)!!!
io: !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.