Collaboratore domestico 2

MATTINA, ORE 8:00

Come ogni mattina mi accingo, dopo aver approntato Gian Burrasca, a portare a termine varie piccole faccende domestiche prima di uscire di casa.

io (correndo in cucina per lavare le tazze della colazione): …
Gian Burrasca (trotterellandomi dietro): …
io (spostandomi in soggiorno per sprimacciare i cuscini del divano): …

Gian Burrasca (seguendomi silenzioso): …
io (trasferendomi nella sua stanza per piegare il suo pigiama e rifare il lettino): …

Gian Burrasca (scortandomi imperterrito): …

io (recandomi in camera da letto per metterla in ordine): …
Gian Burrasca (continuando a tallonarmi): …
io (girando intorno al letto per tirare le lenzuola): …

Gian Burrasca (fermandosi nel vano della porta con le mani in tasca): …
io (mettendo al loro posto i guanciali): …
Gian Burrasca (apostrofandomi dalla sua postazione): EHI, FEMMINA! Serve aiuto?

io: !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.