My name is… 2

Premessa: facciamo conto che Gian Burrasca si chiami Gian di nome e Burrasca di cognome…

POMERIGGIO, ORE 17:30

Io e Gian Burrasca siamo al supermercato. Come sempre, lui non passa inosservato, e un’anziana signora inizia a parlargli.

signora (sorridendogli con simpatia): ciao bel bambino!
Gian Burrasca (guardandola con timida diffidenza): ciao…
io: …
signora: stai facendo la spesa con la mamma?
Gian Burrasca: sì…
io: …
signora: e ti stai divertendo?
Gian Burrasca: sì…
io: …
signora: senti ma… come ti chiami?
Gian Burrasca: io mi chiamo Gian Burrasca!
io: …
signora: aaaaah! Gian! Che bel nome!
Giacomo (osservandola con aria di rimprovero): no! Io mi chiamo Gian Burrasca!
io: …
signora: sì… Gian… ho capito…
Gian Burrasca (cantinenando): NOOO-OOO! Io mi chiamo Gian Burrasca!!! Capito?
io (con tono di rimprovero): …tesoro!!! Ehm…
signora (rivolgendosi a me): preciso, eh?
Gian Burrasca: :)
io: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.